Servizio Civile Nazionale

ago 16, 2017 by

Servizio Civile Nazionale

Siamo lieti di comunicare che il 11 Ottobre 2017, presso l’Associazione Arianna ONLUS in Via Acqua Acetosa 79B Ciampino, alle ore 8.00 avrà inizio il servizio dei Volontari selezionati per il nostro Ente.
Crediamo di fare cosa gradita indicare quanto necessario produrre per iniziare le attività sia dal nostro ente che dai volontari selezionati.
Per qualunque chiarimento necessario ci rendiamo disponibili al N. 320 1630860.

Queste le procedure da adottare pervenuteci da NOMINA Srl che ha curato la progettazione e la selezione:

1.    Avvio al servizio dei volontari

L’ente riceve dal Dipartimento il provvedimento di approvazione definitiva della graduatoria e l’allegato elenco dei candidati idonei selezionati con l’indicazione per ciascun volontario di un codice utenza e di una password. Sarà cura dell’ente far avere, con sollecitudine, le predette credenziali ai volontari per poter permettere loro – anche ponendo a disposizione, se richiesto, una postazione internet – di scaricare il contratto nel quale sono indicati il giorno, l’ora e il luogo dove dovranno presentarsi il primo giorno di servizio e la sede di attuazione del progetto.
Copia del contratto – debitamente firmata dall’interessato per accettazione e controfirmata dal personale dell’Ente – attestante la data dell’effettiva presentazione in servizio e copia dell’allegato contente i doveri firmata per accettazione dal volontario, devono essere restituite a cura dell’Ente, in formato pdf alla casella di posta elettronica certificata: dgioventuescn@pec.governo.it

2.    Cosa deve fare l’Ente all’atto della presentazione in servizio del volontario.
il rappresentante legale dell’ente provvede a consegnare al volontario:
a) copia del progetto approvato;
b) modulo relativo alla “comunicazione del domicilio fiscale” ai fini del rilascio della prescritta certificazione fiscale;
c) modulo per la comunicazione del conto corrente bancario (codice IBAN) o conto corrente postale sul quale accreditare le somme relative al compenso per la partecipazione al progetto;
d) un apposito documento contenente l’indicazione dell’orario di servizio e delle persone di riferimento con le responsabilità dalle medesime ricoperte.

I moduli di cui ai punti b) e c) dovranno essere inviati al Dipartimento a cura dell’Ente.

il rappresentante legale dell’ente informa il volontario che dovrà prendere visione del contratto di assicurazione stipulato dal Dipartimento in suo favore, pubblicato sul sito in Area Volontari – Modulistica.

3.    Documentazione relativa alla gestione del SCN.

L’Ente dovrà predisporre per ogni volontario una cartella personale, da conservare in apposito archivio presso la sede centrale o locale dell’Ente accreditato, che dovrà contenere tutta la documentazione riferita all’interessato:
- copia del progetto di impiego approvato;
- permessi, malattie e/o infortuni, ivi compresa la documentazione sanitaria;
- fotocopia del contratto di servizio civile controfirmato dal volontario riportante la data di
assunzione in servizio;
- formazione svolta sia generale che specifica;
- richieste avanzate dal volontario;
- eventuale documentazione relativa ai servizi di vitto ed alloggio utilizzati;
- provvedimenti disciplinari;
- ogni altra documentazione attinente al servizio svolto.
Tutto ciò che attiene alla gestione ordinaria del servizio (ferie, giustificazione delle assenze per malattia, accertamento delle presenze) va conservato agli atti da parte dell’Ente, sotto la responsabilità dei responsabili di progetto.

4. Gestione amministrativa dei volontari in servizio civile in Italia.

L’Ente deve comunicare mensilmente via internet tutte le assenze dei volontari che danno luogo ad una decurtazione dei compensi (malattie e astensioni per maternità) e quelle dovute a infortunio in servizio o in itinere, utilizzando l’apposita funzione “operatività” del “Sistema informatico Helios” dell’UNSC, che consente di effettuare l’inserimento delle assenze e di visualizzare, con riferimento ad un determinato periodo, il riepilogo delle assenze. Con riferimento a ciascun periodo di paga, l’Ente è tenuto, effettuate le operazioni di inserimento dei dati delle assenze, a validare la situazione vacativa di tutti i volontari in servizio, digitando l’apposito tasto di conferma, anche con riferimento alla generalità di volontari che non hanno effettuato assenze.

Ogni Ente di SCN deve obbligatoriamente:
- compilare le colonne relative alle coordinate bancarie (IBAN ed eventualmente BIC/SWIFT per i conti correnti esteri) nel file .CSV, scaricabile dal sistema Helios: Menù Utilità- Importazione dati- Codici IBAN volontari
- caricare nel Sistema Helios tramite file .CSV gli estremi del conto corrente: codice IBAN ed eventuale BIC/SWIFT intestato a ciascun volontario.
Deve altresì:
a) acquisire e conservare, in formato cartaceo, nei fascicoli personali dei volontari, la seguente documentazione:
- originale del modello IBAN sottoscritto da ciascun giovane e vistato dal legale rappresentante dell’Ente nell’apposito riquadro;
- comunicazione del volontario/volontaria, riguardante il proprio domicilio fiscale con allegata fotocopia di un valido documento di riconoscimento in corso di validità;
- copia fotostatica del tesserino di codice fiscale dell’interessato/a, rilasciato dall’Agenzia delle entrate;
b) acquisire digitalmente la suddetta documentazione;
c) inoltrare tempestivamente, per posta elettronica certificata dgioventuescn@pec.governo.it, unitamente alla lettera di trasmissione e all’elenco nominativo dei volontari avviati al servizio con relativo codice identificativo;
d) solo in casi eccezionali potrà essere spedita per posta ordinaria al seguente indirizzo:
Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale – Ufficio organizzazione e comunicazione – Servizio amministrazione e bilancio, via della Ferratella in Laterano 51 – 00184 ROMA

Related Posts

Tags

Share This